Girolamo Moretti

Padre Girolamo Moretti (1879-1963) è il fondatore della grafologia italiana, terzogenito di 18 fratelli,  fece delle sue intuizioni una metodologia scientifica, riuscendo, con l’aiuto dei suoi più stretti collaboratori, a collegare i segni grafici della scrittura spontanea con il corrispettivo comportamentale e intellettivo. Insieme ai suoi assistenti, analizzò più di 250.000 grafie; non essendo facile comunque all’epoca creare delle copie delle scritture, a noi sono rimasti soprattutto i libri di Giorolamo Moretti con le analisi grafologiche e le scritture stampate al loro interno, perdendo quindi l’enorme ricchezza e varietà delle scritture da loro commentate. 
Attraverso la scrittura è infatti possibile analizzare le caratteristiche idiografiche dello scrivente; Moretti nel suo primo libro del 1914 “Manuale di grafologia”, e firmato con lo pseudonimo di Umberto Koch, definisce la grafologia "Studio scientifico che da la figura grafica di uno scritto rivela le tendenze dello scrittore sortite da natura". Successivamente pubblicò il manuale con tutti i segni grafologici (81 con l’aggiunta di “altri segni morettiani”) e la distinzione dei vari temperamenti da lui ideati (fondamentali per definire la “Passione Predominante” punto centrale dell'unicità e individualità personale). Nel "Trattato di Grafologia", Girolamo Moretti definisce la teoria del temperamento: "Dopo d'avere studiato lungamente sui segni grafologici che sono indici delle qualità positive e negative della psiche umana, ho veduto che essi hanno una quadruplice direzione. E questa direzione è la seguente: Cessione, resistenza, assalto, attesa. La detta quadruplice direzione importa quadruplice impostazione della psiche e l'impostazione innata della psiche importa quadruplice temperamento umano. Per cui quattro sono le specie del temperamento: Primo temperamento: tendenza a cedere. Secondo temperamento: tendenza a resistere. Terzo temperamento: tendenza ad assaltare. Quarto temperamento: tendenza ad attendere".
Degni di nota sono anche i trattati che parlano dei diversi settori di applicazione della grafologia: Facoltà Intellettive e Attitudini Professionali dalla Grafologia, Grafologia Pedagogica, Scompensi- Anomalie della psiche e Grafologia.  “Il Corpo Umano dalla Scrittura” è particolarmente interessante perché collega molti elementi grafici anche all’aspetto fisico; purtroppo questi studi grafologici che riguardano anche la fisionomia della persona sono rimasti incompleti e quindi tutt’oggi ci sono degli spunti per poter osservare dalla grafia la totalità della persona in tutti i suoi aspetti, ma non ci sono abbastanza studi e sperimentazioni a tal proposito. Per Chi fosse interessato a conoscere qualcosa di più sulla vita e le opere di Girolamo Moretti, può leggere la sua autobiografia “Chi l’avrebbe mai pensato” scritta da lui con estrema spontaneità , con una raccolta di suoi  pensieri e ricordi.

 


TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI, bisogna citare la fonte: COPIARE SU INTERNET È FACILE MA È FACILE ANCHE ESSERE SCOPERTI!

© 2009-2015 Scrittura-grafologia.info

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information